Bagni per disabili

Un bagno senza barriere

Realizzare un bagno per disabili è un esigenza importante, ma non sempre è facile reperire le informazioni giuste: che tu debba progettarlo per il tuo esercizio commerciale o in casa tua per te stesso o per familiari disabili o anziani è importante sapere che il bagno deve avere caratteristiche e dimensioni specifiche per permettere alle persone diversamente abili di usare i servizi igienici in autonomia, senza l’aiuto di altre persone. Per cui gli spazi, la tipologia e il posizionamento dei sanitari sono pensati per poter permettere l’uso della sedia a rotelle in qualsiasi punto della stanza.

Normativa bagno disabili

Progettare un bagno per disabili in molti casi è un obbligo di legge disciplinato dal D.L. 236/89 del 14 giugno 1989 che elenca un serie di prescrizioni sull’eliminazione delle barriere architettoniche.

Stando alla normativa i bagni per disabili sono obbligatori in:

  • strutture sociali come scuole, ospedali, centri sportivi, centri culturali;
  • alloggi visitabili di edilizia residenziale sovvenzionata, come le case popolari;
  • strutture ricettive come alberghi, campeggi, villaggi turistici;
  • sale e luoghi per riunioni, spettacoli e ristorazione;
  • qualunque luogo aperto al pubblico con superficie superiore a 250 mq.

Progettare un bagno per disabili

La normativa di cui sopra regola la realizzazione di un bagno per disabili e dà precise indicazioni sulle esigenze da rispettare:

  • deve permettere le manovre di una sedia a rotelle all’interno del bagno;
  • deve garantire lo spazio per l’accostamento laterale al wc, bidet, etc...
  • deve garantire lo spazio per l’accostamento frontale al lavabo che deve essere sospeso;
  • deve prevedere la presenza di appositi corrimano in prossimità dei sanitari;

Inoltre detta requisiti tecnici ben precisi da rispettare:

  • le misure del bagno disabili devono essere di almeno 180×180 cm;
  • lo spazio di ingresso deve avere 85 cm di dimensioni minime;
  • necessaria una porta con apertura verso l’esterno o scorrevole;
  • serve uno spazio di manovra di almeno 100 cm per assicurare il trasferimento laterale dalla sedia a rotelle alla tazza del wc;
  • si devono preferire rubinetti a leva di dimensioni adeguate;

Sanitari e arredi per toilette disabili

Come già accennato:

i sanitari per disabili come lavabo, wc etc…devono essere di tipo sospeso, quindi senza colonna.

Il lavabo deve essere installato almeno a 80 cm dal pavimento per consentire l’accostamento frontale

il water deve essere posto ad una distanza minima di 40 cm dalla parete laterale, il bordo anteriore a 75-80 cm dalla parete posteriore e il piano superiore a 45-50 cm dal pavimento.

Se tra  la parete e l'asse del wc o bidet c’è una distanza maggiore di 40 cm, si deve installare un maniglione o corrimano a 40 cm dall'asse dei sanitari, così da consentire un trasferimento agevole. I maniglioni o corrimano per disabili devono avere un diametro di 3-4 cm per garantire un'impugnatura sicura, e si devono installare a 80 cm dal suolo.

Lo specchio deve essere reclinabile e posizionato tra i 90 e i 170 cm da terra.

E’ importante sapere inoltre che sui lavori edilizi per rifacimento bagno con toilette per disabili e quindi per l’eliminazione delle barriere architettoniche si può usufruire delle detrazioni fiscali Irpef.  

I nostri bagno disabili

I prodotti che proponiamo sono pensati per creare un bagno a norma e perfettamente in regola e per agevolare l’installatore abbiamo previsto dei pratici kit completi ed in un unico imballo contenente gli elementi essenziali (wc, lavabo, maniglie etc…)

Si può scegliere tra 3 diversi soluzioni dalla versione base a quella più completa senza rinunciare a nulla soprattutto alla qualità.

Bagni per disabili | Boleco

Ci sono 3 prodotti.

Visualizzati 1-3 su 3 articoli

Filtri attivi

close Il tuo carrelo

Registrati

Hai già un account?
Entra invece o Resetta la password